FANDOM


Artù
Artù Pendragon
Noto anche come: Re Artù
Re di Camelot
Principe Artù
Principe ereditario di Camelot
Il Coraggio (per Grettir)
Re una volta e Re in futuro
Mio Signore
Sire
Asino (per Merlino)
Testa di Fagiolo (per Merlino)
Sempliciotto (per Merlino e Tristano)
Vostra Maestà
Informazioni Biografiche
Razza: Umano
Genere: Maschio
Famiglia: Morgana Pendragon (sorellastra paterna) †

Ginevra Pendragon (moglie)
Uther Pendragon (padre) †
Ygraine de Bois (madre) †
Tristan de Bois (zio materno) †
Agravaine de Bois (zio materno) †
Thomas (suocero) †
Madre di Gwen (suocera) †
Elyan (cognato) †

Statistiche
Affiliazione: Camelot

Uther Pendragon †
Cavalieri della Tavola Rotonda
Cavalieri di Camelot
Ginevra Pendragon
Merlino
Ygraine Pendragon †
Morgana Pendragon (in precedenza) †
Gaius
Regina Annis
Tristano
Isotta †
Mordred (in precedenza) †
Hunith
Mithian
Agravaine de Bois (in precedenza) †

Nemici: Morgana Pendragon †

Morgause †
Agravaine de Bois †
Nimueh †
Valiant †
Afanc †
Bestia Errante
Lamia †
Catrina (Troll) †
Jonas †
Cornelius Sigan †
Sophia †
Aulfric †
Aredian †
Alvarr
Re Cenred †
Re Odin (in precedenza)
Giullare †
Julius Borden †
Re Caerleon †
Helios †
Ragnor
Sassoni
Ruadan †
Kara †
Mordred †

Dietro le scene
Interprete: Bradley James
Doppiatore: Stefano Crescentini
Lista di Apparizioni: Tutti gli episodi
Artù Pendragon (Arthur Pendragon) fu l'unico figlio di Uther Pendragon e Ygraine de Bois, marito della regina Ginevra, cognato di Elyan, genero di Tom il Fabbro, fratellastro di Morgana, nipote di Tristan e Agravaine de Bois, Re di Camelot e padrone, nonchè migliore amico, del più grande di tutti i maghi, Merlino. Secondo le profezie del Drago Kilgharrah, Artù è colui che unirà la terra di Albion. Come un giovane principe, Artù era molto viziato, arrogante e sicuro di se, ma di buon cuore; col passare del tempo, egli maturerà, diventando anche il migliore amico del suo servo, Merlino. Artù si è spesso trovato in disaccordo con il padre, per via della sua politica troppo severa e in particolare sul fatto della caccia agli stregoni, anche se, dopo essere divenuto re, Artù manterrà vietato l'uso della magia nel regno, per via che entrambi i suoi genitori erano morti propria a causa di ciò. La grande convinzione di mantenere intatta la pace di Artù, gli farà ricreare la Tavola Rotonda e ristabilire la pace tra i cinque regni, per la prima volta dopo secoli di lotte. Artù muore tra le braccia di Merlino sulle sponde di Avalon, per via della ferita riportata nello scontro con Mordred, ma, come Re in futuro, è destinato a risorgere un giorno.

BiografiaModifica

Primi anniModifica

Artù nacque a Camelot da Uther Pendragon e Ygraine con l'aiuto della magia della sacerdotessa Nimueh. Essendo Ygraine sterile e incapace di poter dare alla luce un figlio, Uther, che voleva a tutti i costi avere un erede per il suo regno, andò dalla strega Nimueh, per convincerla ad usare un incantesimo per aiutare Ygraine. Tuttavia, Nimueh dopo aver usato la magia per portare una nuova vita, avvisò che vi doveva anche verificare una morte e così morì Ygraine. Dopo aversi visto portare via l'amata moglie per mano della magia, Uther la disprezzò per sempre, iniziando a dare la caccia agli stregoni, e mantenendo il segreto sulla nascita del figlio. Artù ebbe anche una sorellastra di nome Morgana, nata da una relazione tra Uther e Vivienne poco tempo prima della morte di Ygraine e, probabilmente, prima del loro matrimonio. Nonostante questo, Artù crebbe senza mai venire a conoscenza della verità sulla sua nascita e su quella di Morgana.

Incontro con MerlinoModifica

Chi ti credi di essere, il Re?"
"No sono suo figlio, Artù
Merlino e Artù
 Artù incontra per la prima volta Merlino mentre sta facendo il tiro al bersaglio con il suo servitore che tiene il bersaglio, muovendolo. Qui Merlino difende il ragazzo, ignaro delll'identità di Artù. Artù cosi provoca un pò Merlino, bloccando un suo pugno, rivelandogli la sua identità e sbattendolo nelle prigioni. Successivamente Artù rivede Merlino per le strade di Camelot, provocandolo nuovamente. Cosi Artù e Merlino iniziano una lotta, dove Merlino usa la magia per prevalere sul principe, ma Artù riesce a batterlo, ammettendo che ha un gran coraggio. Più tardi quel giorno, in una festa per celebrare i 20 anni da quando la magia non è più ammessa a Camelot, Mary Collins assume le sembianze di Lady Helen, cercando di uccidere Artù per vendicarsi di Uther che aveva ucciso suo figlio per via della sua lotta contro la magia. Artù, mentre ascolta il canto della maga, inizia ad addorentarsi, come tutti gli altri, per via del suo sortilegio, ma poco dopo si sveglia e viene salvato appena in tempo da un coltello lanciato dalla strega verso di lui, grazie a Merlino. Dopo ciò, Uther decide di ricompensare il gesto del giovane mago, facendolo diventare il servitore di Artù (La chiamata del Drago). Inizialmentei due non si sopportano, ma finiscono per diventare in fretta buoni amici. Nonostante questo Artù rimarrà all'oscuro della magia di Merlino a causa delle conseguenze che potrebbero verificarsi se lui lo scoprisse.

Prime avventure con MerlinoModifica

Artù, durante le sue avveture, spesso si ritrovò in pericolo e, sebbene non se ne rendesse conto, solitamente veniva salvato da Merlino, utilizzando la magia. Ciò ha incluso anche bere un calice avvelenato che era destinato ad Artù (Il Calice Avvelenato) e salvarlo dall'essere sacrificato da Sofia, dopo che ella lo aveva incantato, facendolgi credere di essere innamorato di lei (Le Porte di Avalon). Durante questo periodo, Artù rifiuta di prendere la colpa per ciò che succede, chiedendo a Merlino di giustificarlo per l'assenza, dinanzi al padre, Uther, per andare da Sofia. Nonostante i metodi adottati dal padre, Artù è diverso da luie non appena vede qualcuno in difficoltà, cerca sempre di aiutarlo, soprattutto se ha un debito verso di lui. Un esempio è quando Merlino beve il calice destinato ad Artù, dove il principe si dirige alla foresta di Balor per trovare l'antidoto e curare Merlino, andando contro gli ordini del padre e mettendo a rischio la sua vita, piuttosto che lasciar morire il suo servitore a causa sua.



Artù PendragonModifica

Artù è l'erede al trono della casata dei Pendragon. Suo padre, Uther, e sua madre Igraine. Viene dato alla luce
Arthur

Artù Pendragon

tramite un incantesimo richiesto dal padre alla strega Nimueh, che prende la vita di Igraine in cambio di quella del futuro principe di Camelot. Artù inizialmente è ignaro di ciò commesso dal padre e crede di avere la colpa per la morte della madre. Questo inoltre cresce privato di una figura materna e ne soffre molto.

Uther ha da sempre educato il figlio per essere un ottimo combattente e duro nelle sue decisioni. Artù però si è sempre rifiutato di assomigliare al padre e il suo cuore è in realtà più malleabile e gentile rispetto a quello di Uther, anche se questo cerca di non darlo a vedere.

All'inizio il giovane Pendragon sembra avere un'aria da nobile viziato, ma dopo aver cominciato a frequentare la compagnia del suo servo Merlino e di Gwen, inizia a cambiare personalità mostrandosi per quello che realmente è: un uomo coraggioso e altruista.

Artù è molto affezionato alla sorellastra Morgana, con la quale è cresciuto e sempre della quale pare inizialmente infatuarsi. I suoi sentimenti però sono in seguito riposti su Ginevra, della quale si innamora perdutamente. Anche sapendo che si tratta di una serva, Artù non si fa condizionare e continua in segreto la sua relazione con Gwen.

ImagesCA0WH73A

Artù e Gwen


ImagesCAXM13GD

Artù e Merlino

L'amicizia che instaura con il suo servo, Merlino, all'inizio sembra essere solo un'amichevole rivalità, ma col tempo diventa un sentimento profondo e reciproco. Entrambi si aiuterebbero l'un l'altro a qualsiasi costo.



Template:Character Infobox

Ty

I cavalieri della tavola rotonda


Un'altra cosa che rende Artù una persona che segue il suo cuore è l'atto di fedeltà che pone nei confronti di quattro semplici contadini, nominandoli suoi fidati cavalieri attorno ad una tavola rotonda, che simbolegggia l'uguaglianza delle persone attorno ad essa, tra le quali nessuno è superiore dell'altro.




Artù ha un carattere impulsivo e avvolte sconsiderato. Tiene molto all'onore e alla famiglia. Il malvagio zio, Agravaine, approfitterà infatti del suo legame di parentela e della fiducia che Artù ripone in lui per manipolarlo e indurlo sulla strada sbagliata.

Dinanzi ad una sfida Artù non si tira mai indietro ed è sempre pronto a mostrare il suo coraggio cavalleresco. Rispetta il codice dei cavalieri, ma più di una volta si dimostra contrario alle leggi che pongono disuguaglianze tra nobili e plebe.

12224010

La morte di Uther (The Wicked Day)

Uther gli ha inculcato fin da piccolo che la magia è pura malvagità, ma Artù si dimostra più di una volta di mentalità aperta. Quando Uther passa a miglior vita, Artù diventa Re di Camelot, mettendosi sulle spalle grosse responsabilità. Purtroppo però, le azioni della sorellastra Morgana, lo portano a credere che sia stata la magia ad uccidere suo padre. Così continua a bandirla dal regno.


ImagesCABNU1CW

Re Artù